Il metodo di lavoro su cui si basa Estetica Lotus è un Metodo completo per operatori dell’estetica e del benessere, fornito dalla Max Pier Academy grazie a continui corsi di formazione e aggiornamento nell’ambito della riflessologia e del massaggio olistico per lavorare sulla dimensione fisica e bio-energetica dell’organismo.

Noi di Estetica Lotus fino ad oggi abbiamo potuto perfezionarci nelle seguenti tecniche:

  • IL MASSAGGIO TENSIORIFLESSOGENO

Centrale è la tensione che altera il sistema fasciale del nostro corpo impedendo la corretta irrorazione sanguigna locale e rendendo difficile eliminare le scorie metaboliche. Lavorando sulla parte dorsale del corpo si rileva l’origine psicosomatica degli squilibri estetici e di benessere.

  • IL MASSAGGIO PLANTORIFLESSORIO

Anche qui si lavora sul sistema fasciale, avendo però la proiezione della tensione che c’è nel resto del corpo. Con questo massaggio si vuol stimolare le risorse del metabolismo per attivare un processo di autoregolazione interna ed evitare squilibri fisici, fisiologici, energetici ed estetici.

  • IL MASSAGGIO CONNETTIVALE

Utile per pulire, drenare, decontrarre, conoscendo l’origine dell’alterazione nel tessuto connettivale superficiale, cioè lì dove si manifestano gli inestetismi, e riuscendo a ridurre e/o interrompere questa alterazione migliorando la circolazione del sangue e delle altre sostanze specifiche del corpo.

  • LE TECNICHE DI DRENAGGIO DIFFERENZIATO

Differenziato a seconda delle problematiche da trattare e delle zone corporee, ha lo scopo di favorire la pulizia dalle tossine metaboliche che si depositano nei tessuti; pulizia dalla quale dipende la bellezza e la salute del nostro corpo.

  • LE TECNICHE DEL BENESSERE

Insieme di manualità in cui vengono variate intensità, pressione, velocità, direzione e prodotto utilizzato a seconda della persona e delle sue esigenze, per riequilibrare appunto il benessere psico-fisico.

  • LA TECNICA MIOFASCIALE

Questo massaggio si propone di mantenere efficiente la peristalsi (ossia tutti i movimenti prodotti dall’intestino per digerire) del corpo attraverso la stimolazione connettivale.

  • LA TECNICA VISCERALE

Questa tecnica permette di smuovere in profondità le tensioni a livello fasciale interno e viscerale, che compromettono la normale fluidità delle sostanze nel tessuto connettivale che circonda gli organi, e dona una maggiore libertà di movimento degli arti.

  • LA TECNICA CRANIOSACRALE

Non è un massaggio nel senso comune del termine, bisogna avere una profonda fiducia nella propria sensibilità; qui le mani vengono appoggiate in determinate zone e rimangono poi in “ascolto” dello scorrimento dei liquidi cefalo-rachidiani.

  • IL MASSAGGIO SPORTIVO (maggiori informazioni nei prossimi mesi)

 

[Si ringrazia la Max Pier Academy per le informazioni]